Scelta della razza

Scelta della razza
Scelta della razzaOgnuno di noi quando pensa ad un cucciolo di cane, pensa ad un tenero peluche da coccolare e amare…ma attenzione, questo tenero batuffolo, molto presto si trasformerà in un cane adulto con delle proprie esigenze e con un aspetto che non ricorderà più quello di un giocattolo.
È a questo punto che l’amore verso il cucciolo deve trasformarsi in un affetto incondizionato verso il nostro cane adulto. La scelta della razza è fondamentale, è da qui infatti che si creano le basi della corretta gestione del nostro cane. Un Rottweiler sarà un cane meraviglioso con tutta la famiglia se prima della sua adozione si sarà consapevoli della sua mole, del suo bisogno di passeggiate e della sua necessità di essere coinvolto nella routine familiare, così come adottare un piccolo e iperattivo Jack Russel dovrà mettere in guardia una persona pigra, che pensa erroneamente che la taglia minuta sia sinonimo di cagnolino d’appartamento.

Informazione, conoscenza e passione sono le tre parole chiave per una felice decisione.
Prima di tutto nella scelta della razza è fondamentale capire che tipologia di proprietari potreste essere, questo già ci permette di escludere delle razze per voi poco consone.

Le domande più importanti sono:
E’ il primo cane?
Ci sono altri animali in casa?
Qualcuno in famiglia soffre di allergie?
Ci sono bambini o l’idea è comunque di averne?
Quanti soldi sono disposto a spendere per mantenere il mio cane?
Quanto spazio ho a disposizione?
Sono sportivo o amo stare a casa sul divano?
Cosa voglio dal mio cane? (guardia, compagnia, lavoro, pelo lungo, pelo corto…)

Queste domande, ma soprattutto le risposte a queste domande permettono di restringere già il campo di scelta  della razza in quanto non esiste un cane che possa da solo soddisfare ogni esigenza.
Per esempio, chi non ha mai avuto cani ha spazio e non ha particolari esigenze riguardo il pelo o la taglia del cane, potrebbe trovare nel Golden Retriver, un ottimo compagno così come per il Carlino o lo Spaniel ( di taglie più ridotte). Una persona che ad esempio soffre di allergia al pelo, potrebbe optare per il Chinese Crested Dog, oppure per Curly-coated Retriver, o chi ha bambini potrebbe scegliere come compagno il bellissimo Bearded Collie per esempio…

Essendo le razze veramente molte e differenti l’una dall’altra, la maggiore attenzione nella scelta, dobbiamo porla proprio in riferimento alle nostre esigenze, se il  cane si adatta alla nostra famiglia e al nostro stile di vita, sicuramente saremo felici entrambi.

La prima volta che entra un cucciolo in casa, se poi non si hanno mai avuto cani, è un’esperienza meravigliosa ma al contempo difficile. Si può essere assaliti da mille dubbi sul cosa fare, come gestire il piccolo arrivato, sul come educarlo sull’alimentazione, per questo motivo avere già le idee chiare sulla tipologia della razza faciliterà le cose in quanto sapremo già le esigenze del nostro cucciolo. Sapremo già ad esempio che lo Shetland richiederà cure molto più accurate del mantello rispetto a un Wipphet, oppure che il Carlino ha minore bisogno di esercizio fisico del Labrador Retriver.