Vizsla

Vizsla

vizsla

Origini:

Il termine vizsla (che in Turco significa cercare) identifica due razze, entrambe riconosciute: Il bracco Ungherese a pelo corto e il Bracco Ungherese a pelo duro. La storia vuole che questa razza fosse utilizzata inizialmente per la caccia, la pastorizia nelle tribù magiare. In Ungheria, la caccia si svolge in una grande pianura e per questo motivo i cani addetti alla caccia in questi territori così esposti, dovevano avere dei movimenti particolarmente agili, paragonabili ai grandi felini della savana. Per questo motivo la selezione ha permesso a questi cani di manifestare delle movenze quasi feline. Questa razza sempre selezionata in purezza, conobbe un crollo che portò quasi la sua estinzione durante le guerre mondiali. Fortunatamente grazie ad alcuni allevatori, si ricominciò la sua selezione e diffusione. Nel 1936 viene riconosciuta dalla FCI e trova la sua più ampia diffusione in Inghilterra, mentre in Italia resta ancora abbastanza sconosciuta.

Aspetto e caratteristiche
Il Vizsla è un bellissimo cane dall’aspetto simpatico e accattivante. La sua taglia è media e la sua corporatura è muscolosa e ben proporzionata, non è grasso ma ben delineato. Il suo pelo  ha un bellissimo colore frumento dorato, gli occhi scuri sono molto espressivi. Nella varietà a pelo duro il suo pelo è definito fil di ferro data la sua conformazione dura. Presenta un sottopelo denso che lo rende impermeabile all’acqua.

Attitudini:
Cane da caccia eccellente nel suo ruolo che ben si adatta a diverse tipologie di ambiente di caccia. Anche come cane da compagnia il Vizsla è molto apprezzato, data la sua notevole agilità può essere impiegato in discipline sportive. Molto sensibile e intelligente per essere equilibrato deve avere la possibilità di sfogare la sua esuberanza e voglia di correre, non è adatto a persone pigre. Ama notevolmente l’acqua quindi appena possibile non disdegna un bel tuffo. Può vivere in appartamento solo se ha la possibilità di correre e sfogarsi tutti i giorni, sarebbe un peccato costringere la sua esuberanza, potrebbe diventare iperattivo e distruttivo.

 

Salute:
Va controllato per displasia dell’anca e per patologie oculari. Un problema legato al Vizsla , è una malattia particolare, la poliomiosite, che si può manifestare con disfagia faringea e atrofia muscolare.

Lascia un commento